Rivoli Veronese

Museo/Monumento

Forte Wohlgemuth (Forte Rivoli)

Descrizione
FORTE WOHLGEMUTH è gestito dall'Associazione amici del Forte (orario di apertura tutte le domeniche dalle ore 14:30 alle ore 18:30 - visite guidate ore 15:00 e ore 16:15) Costruito tra il 1850 e il 1851 sull'altura del Monte Castello (m 227 s.l.m.) a Nord-Est di Rivoli, il forte doveva proteggere le strade che da Affi si dirigono a Rivoli e all'Adige, incrociando il suo tiro con i forti di Ceraino e Monte: la gran parte della casamatte per l'artiglieria erano infatti rivolte a Sud e a Ovest, ma vi era anche la possibilità di collocare pezzi di artiglieria con raggio di azione a 360°. Denominato Wohlgemuth in onore di un generale austriaco distintosi nella campagna del 1848, il corpo principale del forte è costituito da una doppia casamatta cilindrica sovrapposta, simile a quella del forte di Tombetta di Verona (del tipo "torre massimiliana", perchè ideata da Massimiliano d'Asburgo). Possedeva 17 cannoni. Il forte era collegato con una strada sia con l'abitato di Rivoli sia con il forte chiusa attraverso un'altra strada che scendeva sulla riva destra dell'Adige e lo attraversava in direzione di Ceraino mediante un porto scorrevole. E' costruito in conci di pietra locale (in particolare Rosso Ammonitico), con archivolti in cotto. Molto belli e ben rifiniti sono i fori per le artiglierie e le casamatte interne. Nel 1866 venne armato con 14 cannoni (di cui 8 con canna rigata, a lunga gittata), ma possedeva anche alcune artiglierie da disporre nel vicino piazzale (dove poi gli italiani costruiranno la Batteria Bassa). Passato agli italiani con l'annessione del Veneto, il forte fu modificato con l'inversione del tiro delle batterie e con l'aggiunta di una batteria più bassa e di una caserma. La batteria "Rivoli bassa" fu costruita nel 1884 su di un piazzale immediatamente a Nord del forte ed aveva il compito di battere d'infilata lo sbocco della Val d'Adige verso Nord-Est. Si tratta di un grande piazzale chiuso fra potenti bastioni. Tali bastionature, che in realtà sono volumi interrati, contengono magazzini, casamatte, camerate e locali di vario genere. La caserma Massena fu invece costruita a Sud del forte, riparata dal Monte Castello. Inoltre venne costruita a meridione del paese di Rivoli anche una polveriera (acquisita e restaurata dal Comune). Il forte di Rivoli e gli edifici attigui sono stati utilizzati come magazzino dall'Esercito Italiano fino alla fine degli anni Ottanta.
Indirizzo